30R Bavaglio: il tema di settembre di Trentarighe della Fernandel


R COME RUMENA

Arlind, amore. Era stata l’ultima volta che l’aveva chiamato così. Immagini confuse le scorrevano davanti agli occhi e suoni, parole, discorsi smozzicati. L’uomo l’aveva trascinata nel camion, scaraventandola sul lettino nell’abitacolo dietro le merci. L’aveva immobilizzata, mentre lei urlava e pregava che non facessero del male, a lui. Poi l’odore di cloroformio, saliva dalla bocca imbavagliata, e le voci sempre più alte e concitate. Parlavano di soldi, litigavano. Parlavano di lei come fosse bestia da macello, carne fresca venduta a peso. Venduta. Arlind l’aveva venduta al camionista. Altro che amore. Fu rabbia e odio e desiderio di vendetta. L’avrebbe ammazzato, avrebbe vissuto per questo.

Era rimasta svenuta per chissà quanto tempo, aveva il formicolio alle gambe e l’anca anchilosata dalla posizione obbligata. La sete era forte e la nausea si mescolava al dolore per le ferite nella carne sfregata dalla corda. Dondolava il camion, ora. Dondolava come su una superficie d’acqua, su un tappeto di onde. Il dolore al fianco era lancinante, acuito dalla consapevolezza che non era un incubo e dalla nausea del tradimento. Venduta, altro che contratto da modella sulle passerelle italiane! Sollevò il capo, per quanto le riusciva di farlo. Un braccialetto di gomma le cingeva il polso destro: 30R, lesse a malapena. Che voleva dire? R stava certamente per la sua nazionalità, Rumena, e 30? Le avevano dato un numero, proprio come alle bestie? Non riuscì a trattenere il conato. Vomitò. Il bavaglio impedì la fuorisciuta del liquido pastoso misto a bile. Aveva la bocca di vomito, la fascia imbevuta di acido le irritava il viso. Voleva scalciare, gridare, farsi aiutare. Ma non l’avrebbe potuta sentire nessuno, nemmeno Dio.

di Lucia Sallustio

Racconto menzionato da Michele Governatori con il seguente commento:Il bavaglio in senso fisico, e drammatico, a guardar bene c’è però in R come rumena di Lucia Sallustio“. Non é il racconto vincitore, ma se non altro tono e sviluppo del tema erano centrati.  Trentarighe continua per l’edizione di novembre con il nuovo tema: Automa. Ci penserò su e vedremo cosa ne verrà fuori.

Annunci

3 thoughts on “30R Bavaglio: il tema di settembre di Trentarighe della Fernandel

  1. ciao ha te Luciana mica mi sono scordato di te oggi o letto le tue trentarighe che pero sono sessanta mettentoci queste qua e debbo dire che mi sn piaciute assai per la veritieretà della storia sapessi quante romene ci sono in quei camion ciao mi sei sembre simpa. Antonello

    Mi piace

  2. Io l’avrei fatto vincere! Bellissima idea, Lu e con un messaggio di fondo veramente importante. E in trenta righe hai saputo includere tutto. Un concentrato di personaggi, situazione ben contestualizzata ed esente da banalità: ma con te tutto questo è garantito. Sempri manna! Stefy

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...