La patriota


La patriota

“Come si chiama, signore?” .
S’irrigidì. Come? Erano stati fianco a fianco a combattere, dietro le barricate, nel quarantotto milanese ormai storico; gli era stata vicina al capezzale, a curargli le ferite, a parlargli con voce tremula che dissimulava a fatica l’ansia del domani che avrebbe riservato, invece, giorni d’amore e di intrighi segreti, celati dietro parole di cospirazione. Avevano tribolato, pianto gli amici perduti, si erano indignati e adirati all’unisono e trovato ingegnose vie d’uscita tra una bacio infuocato e una carezza ardimentosa, ancora impresse nella pelle, e ora gli chiedeva chi fosse?
“Clara, Clara” rispondeva ondulando la testa, abbattuto da così triste visione.
“Amore, amore mio, sono Giuseppe” e le donava dei fiori, i suoi preferiti, quelli con i quali lei aveva amato adornare l’elegante e accogliente salotto che aveva ospitato i nomi più alti della letteratura italiana della seconda metà dell’ottocento, i patrioti più accesi o i più moderati, come piaceva a loro due, ministri e deputati, invitati e infiltrati, ospiti leali e traditori.
“Non posso accettare fiori da uno sconosciuto. Elena, accompagna alla porta questo signore” lo umiliava, lo sguardo assente, gli occhi obliqui laddove un tempo s’infuocavano due fulgidi soli, splendidi mondi di speranza e di furore che gli avevano acceso i sensi.
“Non è più lei, povero amore mio. Non sta bene, ma si riprenderà. Domani. Domani tornerà in sé, il dottor Casati saprà come curarla, è solo una crisi passeggera, dopo la morte di suo marito. Domani tornerà a scrivermi parole d’amore, dolcissime, laceranti e io correrò da lei, senza meno, tuonerà la sua voce spavalda e intraprendente, e io sarò lampo. Domani torneremo ad essere una sola essenza, fiato nel fiato, per sempre.
Nella penombra della stanza, Clara smarriva il suo sguardo in lontananza, cancellava il ricordo della storia, si chiudeva a riccio in un presente amorfo fatto di silenzi senza sogni.

di Lucia Sallustio (Racconto liberamente ispirato ad un episodio della vita di Clara Maffei)

Disponibile anche in versione audio sul seguente link:

La patriota
www.youtube.com/watch?v=9Wz0fBkzoZY

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...