1° maggio in poesia


Miniature

Sfumare la rabbia

quando infesta la bile

e appigliarsi forte

a un orizzonte terso

di sensi in-versi.

Lillipuziani s’agitano inutili

davanti ad occhi miopi

strillano e litigano muti,

sagome ammorbidite

come gomme pane.

E quando il riso striscia

sulle tue labbra livide,

ti accorgi incredula

Che sono spariti

Con lo schermo nero

I Giganti della rabbia.

di Lucia Sallustio