Scrivo, ergo…


Anche oggi ho scritto. Felicità nel vedere parole e pensieri fermarsi sulla pagina. Un filo che si riannoda come quando, dopo lungo tempo, s’incontra un vecchio amico e, dopo pochi e imbarazzanti momenti di esitazione, si riprende a parlare e sorridere come allora, senza interruzioni o falsi pudori.

Bello ricominciare a radiare le parole inutili sulla pagina, cancellare in un istante il pensiero faticoso che, a rileggerlo, sembra troppo artefatto o impenetrabile.

Non importa che procedo ancora a rilento. Scrivere non è una gara, piuttosto un difficile lavoro di scavo, di maieutica, tanto più difficile quanto più hai perso familiarità con il mestiere di scrivere.

Scrivere è un mestiere e, come tutti gli altri, richiede esercizio costante, coraggio di guardare in faccia la realtà, di immergersi in vite che non ti appartengono ma che, a compenetrarsi, ti fanno soffrire e ti fanno capire quanto sei fortunata con quella che disdegni o di cui ti lamenti.

Non sono certa che il blocco non ritorni, forzato da altre, troppe e gravose occupazioni.

Sono certa, però, che oggi e nei giorni precedenti ho scritto e i personaggi del mio romanzo stanno prendendo sempre più corpo. Si animano e, insieme a loro, anch’io mi sento sempre più viva e dentro le storie. O sono le storie dentro di me?

Domani scriverò e se non sarà domani sarà un altro domani e un altro ancora. Non si vive, forse, di illusioni?

 

L.S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...