Letture: “La dodicesima stanza” di Teresa Antonacci


Il romanzo “La dodicesima stanza” dell’amica Teresa Antonacci è stato la mia ultima lettura. E quando il romanzo è buono, non ci sono impegni e stanchezza che tengano. Lettura tutta d’un fiato grazie ad una trama avvincente e ad una scrittura densa, lirica, che sa di mare anche quando il mare è lontano parecchie miglia e che non s’inquina del rumore e del caos delle grandi città che Alina attraversa per oltre un trentennio prima di ritornare al suo mare di Polignano.
Un romanzo breve che si dilata nel cuore, a mulinello, a propagarsi d’onde e fa piangere e gioire insieme, perché il dolore è parte della vita e la gioia sempre pronta ad aspettare dietro l’angolo chi vuole vivere la vita intensamente nonostante tutto e tutti, fino all’ultima goccia.
Brava Teresa, aspetto la prossima lettura. Sappi che mi hai messa in crisi. 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...