Auguri per l’anno che verrà: 2013, questo sconosciuto


Auguroni a tutti!
Un anno di contraddizioni, il 2012, di luci e ombre, pieni e vuoti, di passi avanti e indietro, di gioie e tristezze. Ma un anno che ha segnato il nostro percorso e ci permetterà di costruire ancora più fiduciosi e avventurosi. Io direi “for ever, the courage to go ahead, to change never to change”

Annunci

Ispirata da Espiazione (Atonement) di McEwan


SPOSA DEL SILENZIO

Né voci, né echi di sirene
Precedono il coprifuoco,
la guerra lacera, dilania,
strappa anime e corpi,
stupra e ammonticchia
in piazze e nei sentieri sterposi
delle campagne affollate.
Smorfie allungate sfigurano
Volti dalle bocche afone.
Megafoni annunciano morte,
ciascuno ha la sua lingua
per chi ascolta con tremore.
Del clamore delle piazze,
del rumore delle cose,
del dolore urlato o soffocato,
del grido della puerpera,
del vagito di un neonato,
della nascita urlata che
riconferma la vita smorzata
sotto il fragore delle bombe,
nulla giunge a me.
Nella bolla di effimera levità
Ho creato un’oasi di silenzio,
un cuscinetto tampona il mondo
che guardo da qui dentro,
libera da ogni velleità.
Empatizzo col dolore,
immagino e cancello le parole,
ignoro proclami di guerra,
statistiche di morte e di feriti.
Non odo dichiarazioni di pace,
vivo le vite di chi osservo,
muto sentiero e pensiero,
soffro, piango e godo,
mi esimo dal giudizio.
Son poeta, sposa del silenzio.

di Lucia Sallustio

e questo è il passo del romanzo di McEwan che mi ha ispirato i versi sul silenzio assordante del poeta.

” Si scusa di non avere scritto nulla sulla guerra. Le invieremo una copia della nostra ultima pubblicazione, con un editoriale di estrema rilevanza sull’argomento.  Avrà modo di notare che noi non riteniamo in maniera assoluta che gli artisti debbano sentirsi obbligati ad affrontare il tema della guerra.  Al contrario,  sono estremamente nel giusto e mostrano saggezza nel momento in cui la ignorano dedicandosi ad altri argomenti. Dato che gli artisti sono impotenti sul piano politico, devono utilizzare il loro tempo a sviluppare la loro emotività a livelli sempre più introspettivi. Il suo lavoro, la sua guerra,  consiste nel coltivare il talento e andare nella direzione che esso stesso Le richiede.  La guerra, come Lei giustamente afferma, è nemica dell’attività creativa.”

(dal romanzo “Atonement” di  Ian McEwan, 2001- pag. 315- traduzione di Lucia Sallustio)

Portale on-line: il corrierino dei piccoli


Vi suggerisco di dare uno sguardo ad un portale fresco fresco per i più piccoli. Lo ha creato la mia amica Felicita Scardaccione, giornalista del Corriere del Mezzogiorno di Bari.

Fiabe, filastrocche, poesie per i più piccoli, siti consigliati e laboratori creativi con illustrazioni coloratissime e da sogno della docente barese Liliana Carone.

Interessante anche per gli amici scrittori che possono dare il loro contributo per pubblicazioni on-line.

Un sito da linkare per scuole, blog e blogger.

L.S.

http://www.corrierinobimbi.it

 

 

 

 

La poesia del Natale 2012


2011_0830FABRIZIO0022

 

UN ALTRO NATALE

Il Bambinello ha guance rubiconde
C’è tepore nella capanna, è l’amore.
Fuori si gela.
Il finto abete dagli aghi di plastica
Occhieggia di luminose intermittenze.
Non riscaldano.
Rosso, oro e argento si mescolano
In un fasto che illude solo gli occhi
Dentro il cuore il ghiaccio.
Le risate della festa risuonano nell’aria
Toccano il cielo e si spengono, stanche.
Non sono di felicità.
I Magi traballanti percorrono sentieri,
quelli del presepe sono impervi, cadono.
La Verità è dura.
Campane allegre come cornamuse
Annunciano il Natale e i cori stonano
Canti popolari per le strade bagnate.
Qui io sola ad aspettare.

di Lucia Sallustio